News>Birra

  • NBhit_1.jpg
  • NBhit_2.jpg
  • NBhit_3.jpg
  • NBhit_4.jpg

    Heineken IT

    Linea fusti da 1000 kph. Formati: 20 – 30 Lt.


    ACMI è stata incaricata da Heineken Italia di progettare, costruire e installare la zona di depalettizzazione e di palettizzazione della nuova linea fusti nello stabilimento di Comun Nuovo, in provincia di Bergamo (Italia). I fusti di ritorno dal canale Ho.re.ca. vengono caricati, per mezzo di un carrello elevatore, su appositi rulli posizionati nel piazzale esterno che hanno il compito di veicolare le palette all’interno della struttura in cui è installata la linea di riempimento e confezionamento. La prima macchina della linea è il deimpilatore, un sistema appositamente progettato che ha il compito di deimpilare le palette di fusti vuoti. Le palette sono composte da quattro strati con sei fusti ciascuno, per un totale di ventiquattro kegs. Date le dimensioni e il peso notevole dei fusti, ciascun strato poggia su una paletta che ha la funzione di rendere possibile la fase di deimpilazione dei contenitori. Questa è una prima, grande differenza rispetto a una linea PET, in cui la funzione di separazione degli strati è generalmente assolta da interfalde di cartone. È chiaro che le masse in gioco in una linea fusti sono decisamente superiori e ciò richiede alle macchine una robustezza straordinaria.

     

    DEPALETTIZZATORE RASAR D180

    Il depallettizzatore modello Rasar D180 ha una testata di presa specificatamente progettata per gestire i fusti di birra. Ogni ciclo macchina trasferisce uno strato completo di sei fusti. La linea gestisce fusti da 20 Lt e 30 Lt con una velocità nominale di 1.000 fusti all’ora. Ciò comporta una velocità di palettizzazione e depalettizzazione pari a 1.350 pezzi/ora.

     

    CONTROLLO PALETTE

    Mentre i fusti depalettizzati vengono ceduti ai nastri trasportatori per iniziare il processo di lavaggio e riempimento, le palette vuote vengono trasferite al palettizzatore passando attraverso un sistema di controllo che ne verifica l’integrità strutturale. Il sistema di controllo palette gestisce due magazzini, nel primo vengono stoccate le palette non conformi, mentre nel secondo vengono immagazzinate le palette idonee che andranno ad alimentare il palettizzatore Rasar P180.

     

    PALETTIZZATORE RASAR P180

    Il palettizzatore Rasar P180 è caratterizzato da un doppio ingresso, l’ingresso principale è dedicato ai fusti pieni in provenienza dalla linea mentre l’ingresso secondario, o subordinato, è riservato ai fusti che sono stati considerati non conformi dal sistema di controllo. Grazie a questa particolare configurazione, la macchina svolge efficacemente due funzioni. La prima funzione è quella di palettizzare i fusti pieni che verranno successivamente trasferiti all’impilatore, la seconda funzione è quella di palettizzare i fusti non conformi che vengono stoccati in un magazzino dedicato. Per garantire la velocità di palettizzazione richiesta, i fusti da scartare non possono superare il 5% dei fusti totali in arrivo. Oltre questa soglia, infatti, il palettizzatore non riuscirebbe a garantire la velocità di lavoro necessaria ad assorbire tutti i fusti che provengono dalla linea.

    Twisterbox Fenix Condor Faster Thunder Rasar Spider Rotofilm Conveying systems and automation Linee pet Linee pet compact Linee vetro Linee vetro a rendere Linee lattine Linee fusti Linee barattoli Linee HDPE Linee brick Linee 5 galloni

    In caricamento...