News>Acque Minerali

  • NAf_1.jpg
  • NAf_2.jpg
  • NAf_3.jpg
  • NAf_4.jpg
  • NAf_5.jpg

    Ferrarelle

    Contattaci per ricevere maggiori informazioni

    Linea PET da 40.000 bph. Formati: 1,5 (tondo) - 2 Lt (quadrato)

    ACMI ha installato una linea completa di confezionamento per bottiglie PET in grado di gestire sia bottiglie tonde che quadrate presso lo stabilimento di Ferrarelle SpA. La velocità nominale al riempimento è di 40.000 bottiglie all’ora per i formati tondi e di 36.000 nel caso del due litri quadrato. Quando si parla di “linea completa ACMI” s’intende un progetto che origina dallo studio del miglior layout al collaudo finale dell’impianto passando attraverso le fasi di confronto con il cliente, progettazione delle macchine, installazione e test di accettazione. Questo è ciò che viene comunemente identificato dal termine “progetto chiavi in mano”. E questo è proprio ciò che ACMI ha realizzato nello stabilimento di Ferrarelle.

     

    IL CONCETTO DEL "COMPATTO"

    Un aspetto importante che caratterizza la linea di Ferrarelle è l’applicazione del concetto di “linea compatta”. Si tratta di una filosofia di progettazione della linea che tende ad eliminare tutti i bancali di accumulo ad eccezione di quello posizionato all’uscita del blocco soffiaggio-riempimento. Questo è possibile solamente se si dispone di macchine ad elevata efficienza e affidabilità come sono appunto le macchine che compongono la gamma ACMI. Il “compatto” è un nuovo modo d’intendere la linea d’imbottigliamento che viene considerata come un unico sistema in cui i singoli elementi lavorano in maniera sincrona e generano un flusso continuo ed omogeneo dalla riempitrice all’avvolgitore.


    IL CAMBIO AUTOMATICO

    Una caratteristica indispensabile per la buona riuscita del progetto “compatto” è l’alimentazione automatica dei materiali di consumo. Le macchine, cioè, devono essere in grado di provvedere autonomamente all’approvvigionamento dei materiali necessari per il confezionamento del prodotto: film termoretraibile, maniglie, palette, interfalde, film estensibile.


    FARDELLATRICE FENIX

    La macchina fardellatrice Fenix è attrezzata con un sistema di cambio automatico del film che non richiede alcun intervento da parte dell’operatore se non quello di sostituire la bobina esaurita una volta che la macchina ha effettuato il cambio. L’operazione non interferisce con il funzionamento della macchina poiché questa sta già lavorando con la nuova bobina.


    MANIGLIATRICE VIPER

    Sulla linea di Ferrarelle è installato un innovativo modello di manigliatrice meccanica che non utilizza le coclee distanziatrici. Il cuore del sistema è tutto elettronico, grazie a un software specifico viene creata la giusta distanza tra le confezioni variando la velocità del nastrino d’ingresso. Ciò comporta una serie d’indiscutibili vantaggi: nessun tipo di sfregamento, cambio formato semplice e rapido, elevata velocità di lavoro (fino a 100 colpi al minuto), massima affidabilità e distanza ridotta tra l’uscita della fardellatrice e l’ingresso della manigliatrice. Il modello di manigliatrice installata a Ferrarelle è in doppia pista e gestisce sia confezioni con bottiglie tonde, sia confezioni con bottiglie quadrate.

     

    PALETTIZZATORE

    Faster e Twisterbox rappresentano la combinazione perfetta per ottenere un sistema di palettizzazione ad alte prestazioni. Quando il Twisterbox viene associato al Faster ecco che si ottiene un sistema completo per gestire qualsiasi tipo di confezione alla più alta velocità possibile. Il sistema di formazione strato Twisterbox installato a Ferrarelle è dotato di tre pinze di presa in fibra di carbonio. La combinazione con tre pinze di presa è la più veloce attualmente disponibile ed è in grado di assorbire la produzione di qualsiasi tipo di riempitrice. La precisione dei movimenti, la facilità del cambio formato e la ridotta manutenzione di cui necessita fanno del Twisterbox una macchina unica nel panorama dei sistemi di palettizzazione.

     

    AVVOLGITORE A TAVOLA ROTANTE ROCKET

    Un’altra macchina che merita un approfondimento è l’avvolgitore a tavola rotante modello Rocket con bobina da 1000 mm. La struttura dell’avvolgitore è costituita da una colonna verticale che occupa uno spazio piuttosto contenuto sulla quale sono installati il gruppo prestiro, il sistema metti top e il pressore superiore. Oltre al sistema antipolvere (il cosiddetto “metti top”), la macchina può essere attrezzata anche con un sistema di avvolgimento di tipo ermetico. Ma l’aspetto più importante di questo avvolgitore è senz’ombra di dubbio il gruppo di prestiro elettronico. Grazie a questo elemento, l’avvolgitore può prestirare il film fino a un valore del 400% e anche oltre nel caso il materiale lo consenta. Inoltre, la gestione elettronica di tutti i parametri consente la realizzazione di programmi di avvolgimento completamente personalizzati. Questo significa che esiste la possibilità di stabilire il valore di prestiro del film in ogni fase di lavoro, ottimizzando sia il consumo del film che la pressione esercitata sul prodotto.

    Twisterbox Fenix Condor Faster Thunder Rasar Spider Rotofilm Conveying systems and automation Linee pet Linee pet compact Linee vetro Linee vetro a rendere Linee lattine Linee fusti Linee barattoli Linee HDPE Linee brick Linee 5 galloni

    In caricamento...